Sezione di Bra: FIGC – AIA

Perché mai?

Già, perché mai? Perché mai dovrei diventare arbitro? Perché mai dovrei stare in mezzo a un campo da calcio e non poter calciare il pallone? Perché mai dovrei prendere delle decisioni che non piacciono a nessuno e venire criticato per questo?

Se non ti sei mai avvicinato al mondo dell’arbitraggio prima d’ora, è probabile che tu ti stia ponendo queste e altre domande. Qui di seguito proviamo a spiegarti il perché dovresti diventare arbitro.

Perché è un modo diverso di vivere il calcio.
L’arbitraggio è uno sport e l’arbitro è un atleta esattamente come i calciatori, come loro si allena durante la settimana e si prepara per la partita. Tuttavia, mentre il compito delle squadre è quello di giocare e provare a vincere la partita, il compito dell’arbitro è quello di far rispettare le regole e garantire lo spettacolo che una partita di calcio può offrire. Diventando arbitro hai la possibilità di vivere il calcio da una prospettiva diversa, ma allo stesso tempo stimolante e divertente.

terna 1

Perché puoi crescere e raggiungere traguardi importanti.
Può sembrare strano, ma essere un arbitro porta grandi soddisfazioni. Se infatti dimostri di essere bravo ad arbitrare, puoi salire di categoria e dirigere partite di livello superiore. Un giovane ragazzo in gamba può tranquillamente arrivare fino alle categorie regionali e, da lì, ambire a quelle nazionali. Se ti impegni e hai voglia di fare, nessun traguardo ti è precluso! Oltre a ciò, diventare arbitro vuol dire anche crescere continuamente come persona, sviluppare la propria personalità e il proprio carattere, imparare a fare delle scelte e assumersi la responsabilità delle stesse.

Perché porta tanti benefici extra.
Per ogni partita arbitrata riceverai un rimborso spese: non si tratta di un grosso guadagno, ma è comunque un piccolo compenso che può essere utile, soprattutto per chi studia. Se vai a scuola hai inoltre la possibilità di ottenere crediti formativi. In più ti verrà consegnata la tessera federale che ti permette di accedere liberamente a tutti gli stadi italiani e di assistere gratuitamente a tutte le partite organizzate dalla FIGC (serie A inclusa!). Oltre a ciò riceverai gratis tutto il materiale tecnico che ti servirà per arbitrare, come la divisa, il fischietto, il taccuino e i cartellini.

Perché entri a far parte di una nuova e grande famiglia.
Diventare arbitro vuol dire conoscere e fare amicizia con altri ragazzi che amano il calcio e condividono la stessa passione. Nella nostra sezione troverai un gruppo affiatato che organizza non soltanto attività tecniche, ma anche eventi come grigliate, pranzi, tornei di calcetto, tornei di playstation e tanto altro ancora. Partecipare a queste e altre attività ti far sentire parte di quella grande famiglia che è l’Associazione Italiana Arbitri.

gruppo bra

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui valga davvero la pena diventare arbitri. Se hai altri dubbi ti invitiamo a venire a trovarci personalmente nella nostra sezione di corso Monviso 18 a Bra. Se invece siamo riusciti a convincerti e vuoi iscriverti al corso arbitri, in questa pagina trovi tutte le informazioni necessarie.

Quindi, perché non provare?